A PALAZZO TAGLIAFERRO GIOVEDì 18 LUGLIO – FOCUS KOREA Postmodern - short stories

10.07.2019

Arte e cultura coreana protagoniste a Palazzo Tagliaferro con l’inaugurazione, alla presenza del Console Generale della Repubblica di Corea a Milano Yoo Hye-ran. Appuntamento GIOVEDì 18 LUGLIO ORE 18.00, con “FOCUS KOREA Postmodern - short stories” una selezione di opere fotografiche di importanti artisti della Repubblica di Corea: Gihoon Kim, Shinwook Kim, Minhee Ahn, Dohyeon Eom, Cho Daso, Moon Choi. L’esposizione a cura di Christine Enrile rimarrà aperta al pubblico fino 31 luglio.

A PALAZZO TAGLIAFERRO GIOVEDì 18 LUGLIO – FOCUS KOREA Postmodern - short stories Arte e cultura coreana protagoniste a Palazzo Tagliaferro con l’inaugurazione, alla presenza del Console Generale della Repubblica di Corea a Milano Yoo Hye-ran. L’appuntamento è alle ore 18.00, a Palazzo Tagliaferro, dove apre “FOCUS KOREA “Postmodern - short stories” con una selezione di opere di importanti artisti della Repubblica di Corea: Gihoon Kim, Shinwook Kim, Minhee Ahn, Dohyeon Eom, Cho Daso, Moon Choi. L’esposizione a cura di Christine Enrile rimarrà aperta al pubblico fino 31 luglio, dal giovedì alla domenica dalle 19.00 alle 23.00, nasce nell’ambito del progetto Cultura Coreana in movimento 2019. L’ingresso è libero. L’evento espositivo è programmato nel contesto dell’iniziativa culturale, promossa dal Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, denominata “Cultura Coreana in Movimento 2019”, a cui l’Assessorato alla Cultura del Comune di Andora aderisce in una comune condivisione di intenti e stima reciproca dimostrata dalle frequenti visite ad Andora dei Consoli Generali della Repubblica di Corea a Milano. FOCUS KOREA “Postmodern - short stories” è il titolo dell’importante progetto espositivo che offrirà ai visitatori dI Palazzo Tagliaferro una visione dello stato attuale della fotografia contemporanea della Corea e di approfondire la conoscenza di uno dei paesi asiatici più dinamici e ricchi di storia e tradizioni grazie all’internazionalità del linguaggio fotografico che permette il superamento di qualsiasi barriera, anche linguistica. Il progetto ideato dal Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, realizzato grazie al finanziamento della Korea Foundation, curato da Christine Enrile fondatrice e direttore artistico di CEContemporary, è nato con l’obiettivo di promuovere il talento di giovani artisti e per condividere l’attuale realtà dell’arte contemporanea coreana con il pubblico italiano e non solo. Le opere esposte sono state selezionate attraverso un concorso rivolto ad artisti coreani emergenti con un comune denominatore ovvero quello di provenire da paesi europei. La giuria, formata da professionisti del settore, ha operato tenendo conto della contemporaneità, dell’originalità, della ricerca linguistica e dell’efficacia comunicativa espressa da ogni opera decretando vincitori Gihoon Kim, Shinwook Kim, Minhee Ahn, Dohyeon Eom, Cho Daso e assegnando una menzione speciale a Moon Choi. La visione del mondo degli artisti, espressa nelle straordinarie fotografie, ha alcune tematiche di fondo ricorrenti quali la ricerca di modelli estetici, di denuncia di stereotipi di massa, di riflessione su stati emozionali, di rappresentazioni di paesaggi interiori.