Una sala del Museo

Museo Mineralogico "Luciano Dabroi"

Nei mesi di luglio e agosto il Museo Mineralogico sarà aperto sabato e  domenica, dalle 19 alle 23. L'ingresso è libero.

Situato al primo piano di Palazzo Tagliaferro in Largo Milano il museo, di recente apertura, può essere considerato,  per quantità e per qualità il secondo Museo di Mineralogia d Europa.

Il museo propone una collezione di più di 5000 pezzi donata al Comune di Andora dal dottor Luciano Dabroi, al quale il museo è intitolato.

Luciano Dabroi (1933-2003) cittadino andorese, scrittore e studioso dedicò gran parte della sua vita alla ricerca ed alla raccolta di minerali tra i quali una mirabile scelta di quarzi di provenienza ligure e piemontese.
Oltre ad una ricca varietà di quarzi tramoggiati, si possono ammirare campioni elbani di Brosso, rodingiti, piriti e rose del deserto che sono stati interamente catalogati ed etichettati da un gruppo di volontari con nome, origine e provenienza. I minerali sono conservati in moderne vetrine illuminate che ne mettono in risalto gli straordinari colori ed i magici riflessi.
Oltre ad una ricca varietà di quarzi tramoggiati, si possono ammirare campioni elbani di Brosso, rodingiti, piriti e rose del deserto che sono stati interamente catalogati ed etichettati da un gruppo di volontari con nome, origine e provenienza. I minerali sono conservati in moderne vetrine illuminate che ne mettono in risalto gli straordinari colori ed i magici riflessi.
L'allestimento delle sale è stato realizzato con la consulenza del dottor Franco Scarpati dell Associazione Archeologica della Provincia di Savona.
Il museo offre quindi un vero e proprio percorso didattico agli studenti come agli appassionati.
Nel Corso del 2015, il Museo è stata location ospite del Festival della Scienza di Genova.

 

Opera da

Gli eventi del Museo

Prosegue fino al 29 febbraio 2016, nel Museo Mineralogico “Luciano Dabroi” di Palazzo Tagliaferro, la mostra “Le Spose di Darwin” di Carla Iacono a cura della critica d’arte Viana Conti. L’ingresso è libero.

Le opere, installazioni e quadri realizzati con la tecnica del collage, sono state fatte dall’artista ispirandosi ai contenuti del Museo Mineralogico e al rapporto d’amore Charles Darwin e la moglie Emma Wedgwood, la quale, nonostante la propria fede, rispettò sempre la posizione agnostica e le teorie scientifiche del marito, convinta della sua onestà intellettuale. L’esposizione è apertura ogni sabato e domenica, dalle 15.00 alle 19.00. Aperture speciali anche il 4 e 5 gennaio 2016.

 

Un minerale esposto

Nel Corso dell'anno scolastico si svolgono visite didattiche dedicate alle scuole.

 

Ufficio stampa
Responsabile D.ssa Monica Napoletano
Collaboratori D.ssa Monica Napoletano
Indirizzo Comune di Andora - Via Cavour 94
Telefono 0182-6811240
Fax 0182-6811244
E-mail monica.napoletano@comunediandora.it
Note Aperto dal lunedý al venerdý
il martedý solo telefonicamente

3283815744