Cambio di residenza in tempo reale

Cambio di residenza in tempo reale

 

Dal 9 maggio 2012 entra in vigore la nuova disciplina prevista dall'art.5 del decreto legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito in legge 4 aprile 2012, n.35.
Quando una famiglia si trasferisce ad Andora con provenienza dall´estero o da un altro comune italiano o  quando ha cambia abitazione all'interno del Comune di Andora deve dichiarare il nuovo indirizzo all´Ufficio Anagrafe nel termine di venti giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti utilizzando una modulistica conforme a quella pubblicata sul sito istituzionale del Ministero dell'Interno.

La dichiarazione può essere resa da un  componente  maggiorenne della famiglia. I componenti maggiorenni della famiglia  familiare devono comunque sottoscrivere il modulo di richiesta.

In caso di dichiarazioni mendaci il dichiarante sarà denunciato alle competenti autorità, per le responsabilità penali , ai sensi degli articoli 75 e 76 del D.P.R. 445/2000.

La persona che richiede il trasferimento di residenza o il cambiamento di indirizzo deve compilare chiaramente e completamente tutti i campi del Modulo obbligatori contrassegnati da un asterisco *. In caso contrario la domanda è IRRICEVIBILE

 

Ecco i modelli da campilare:

 

Trasferimento di residenza da altro Comune, dall'estero , o cambio di abitazione (Allegato1)
Trasferimento di residenza all'estero (Allegato 2)


 

Documentazione da allegare alla domanda:

  • documento di riconoscimento in corso di validità; per i cittadini extracomunitari è necessario il passaporto;
  • i cittadini comunitari dovranno presentare documento di riconoscimento e la documentazione prevista dalla normativa a seconda del titolo in base al quale effettuano la richiesta (lavoro subordinato, motivi di studio, ricongiungimento familiare);
  • i dati relativi alla patente ed alle targhe dei veicoli intestati alle persone che trasferiscono la residenza, vedi cambio di indirizzo sulla patente. ( è possibile anche allegare copia del libretto dei veicoli e copia delle patenti di guida intestati a tutti i componenti della famiglia)
Modalità di trasmissione della richiesta di cambio di residenza ed indirizzo

I cittadini potranno presentare tutte le dichiarazioni anagrafiche:


1)  allo sportello comunale in orario di apertura

2) per raccomandata spedita all'indirizzo del Comune di Andora Via Cavour, 94 -17051 ANDORA
3) per fax : 01826811244
4) per via telematica. mediante una delle seguenti modalità:
a) sottoscrizione del dichiarante con firma digitale
b) identificazione del dichiarante attraverso carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi
c) trasmissione attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante alla PEC del Comune: protocollo@cert.comunediandora.it
d) acquisizione mediante scanner di copia della dichiarazione e di copia del documento d'identita' del dichiarante e trasmissione tramite posta elettronica semplice all'indirizzo anagrafe@comunediandora.it

 

Tempi del procedimento di cambio di residenza


La decorrenza giuridica del cambio di residenza decorre dalla data di presentazione della dichiarazione.

Entro i due giorni lavorativi successivi il richiedente sarà iscritto in anagrafe e potrà ottenere il certificato di residenza e lo stato di famiglia, limitatamente alle informazioni "documentate". Tutte le normali certificazioni potranno essere rilasciate solo ed esclusivamente a seguito della cancellazione e della verifica dei dati dichiarati da parte del comune di provenienza entro gli ulteriori e successivi 5 giorni lavorativi.

Dalla data della dichiarazione il cittadino può comunque usufruire delle autocertificazioni.

Il Comune entro 45 giorni dalla dichiarazione procede all'accertamento dei requisiti cui è subordinata l'iscrizione anagrafica: accertamento da parte della Polizia Municipale attestante la sussistenza della situazione di fatto e cioè che il soggetto interessato abbia effettivamente stabilito la sua dimora abituale nel Comune di Andora e all´indirizzo dichiarato

Trascorso tale termine senza che siano pervenute comunicazioni negative, quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto (silenzio-assenso, art. 20 legge 241/1990).


In caso di accertamento negativo l'interessato sarà cancellato dall'anagrafe con effetto retroattivo e sarà denunciato alle competenti autorità, per le responsabilità penali per dichiarazioni mendaci, ai sensi degli articoli 75 e 76 del D.P.R. 445/2000.

 

Pagina aggiornata il: 26.05.2020