Statuto Regolamenti Atti

archivio
faldoni

Il Comune concretizza la propria attività in atti amministrativi.

L'atto fondamentale del Comune è lo Statuto

L'art. 6 del T.U. delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali stabilisce all'art. 6:
"1. I comuni e le province adottano il proprio statuto.
2. Lo statuto, nell'àmbito dei princìpi fissati dal presente testo unico, stabilisce le norme fondamentali dell'organizzazione dell'ente e, in particolare, specifica le attribuzioni degli organi e le forme di garanzia e di partecipazione delle minoranze, i modi di esercizio della rappresentanza legale dell'ente, anche in giudizio. Lo statuto stabilisce, altresì, i criteri generali in materia di organizzazione dell'ente, le forme di collaborazione fra comuni e province, della partecipazione popolare, del decentramento, dell'accesso dei cittadini alle informazioni e ai procedimenti amministrativi, lo stemma e il gonfalone e quanto ulteriormente previsto dal presente testo unico.
3. Gli statuti comunali e provinciali stabiliscono norme per assicurare condizioni di pari opportunità tra uomo e donna ai sensi della legge 10 aprile 1991, n. 125, e per promuovere la presenza di entrambi i sessi nelle giunte e negli organi collegiali del comune e della provincia, nonché degli enti, aziende ed istituzioni da essi dipendenti."

 


 

Gli altri atti fondamentali dell'ente sono i Regolamenti comunali che disciplinano innumerevoli aspetti della vita cittadina.

 


 

Infine annualmente il Consiglio Comunale e la Giunta Comunale  estrinsecano il proprio potere di indirizzo politico attraverso le deliberazioni.

 


 

Non meno importanti sono gli atti di gestione del Comune che vengono adottati dai funzionari e prendono il nome di determine

 

Pagina aggiornata il: 07.10.2014