Iscrizione alle liste elettorali aggiunte

I cittadini  di uno Stato membro dell'Unione Europea,  che abbiano compiuto il 18esimo anno di età e che siano residenti nel comune di Andora, a condizione di godere del diritto di voto sia in Italia che nel loro paese di origine, possono esercitarlo  per l'elezione del Parlamento Europeo e per le elezioni comunali.

 

I cittadini dell'Unione, residenti in Italia, iscritti nelle liste aggiunte, godono anche del diritto elettorale passivo: sono pertanto eleggibili alla carica di consigliere comunale ed assessore, ma non possono essere eletti a Sindaco o assumere l'incarico di vice-sindaco.

 

Modalità per l'esercizio del diritto di voto

Il cittadino interessato deve presentare al Sindaco una domanda di iscrizione alle liste elettorali aggiunte; è consentito chiedere l'iscrizione anche ad una sola lista elettorale aggiunta, cioè chiedere di esercitare il diritto di voto alle sole elezioni europee oppure alle sole elezioni comunali.

L'iscrizione alla lista elettorale aggiunta per le elezioni comunali consente di votare , previo rilascio della tessera elettorale, per il Sindaco e per i membri del Consiglio Comunale.

  

Termini di presentazione della richiesta di iscrizione nelle liste elettorali aggiunte

La domanda di iscrizione alla lista aggiunta  per le elezioni europee può essere presentata, in qualsiasi momento dell'anno,  fino al novantesimo giorno prima della data fissata per le elezioni.

Per le elezioni comunali è possibile richiedere l'iscrizione alla lista aggiunta non oltre il  quarantesimo  giorno anteriore alla data fissata per le votazioni.

Le domande vanno presentate personalmente presso l'Ufficio Elettorale.

 

 

Domande di iscrizione

Nelle domande, oltre a nome, cognome, luogo e data di nascita, devono essere espressamente dichiarati :

  • la cittadinanza
  • l'attuale residenza nonchè l'indirizzo dello Stato membro di origine
  • il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine
  • di non avere a carico alcun provvedimento giudiziario, penale e civile, che comporti per lo Stato comunitario di appartenenza la perdita del diritto di voto

Per la lista aggiunta per il Parlamento europeo deve essere dichiarata anche la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto.

Alle domande va allegata la fotocopia di un proprio documento di identità in corso di validità.

 

 

Procedura

L'ufficio Elettorale provvede all'istruttoria  necessaria a verificare l'assenza di cause ostative  all'esercizio del diritto di voto, acquisendo le necessarie certificazioni presso il Casellario Giudiziale e la Questura.ù

L'avvenuta oppure la mancata iscrizione nelle liste aggiunte  viene comunicata agli interessati. E' ammesso per legge il ricorso contro l'eventuale mancata iscrizione, secondo la normativa vigente.

L'accoglimento della domanda di iscrizione alla lista aggiunta per il Parlamento Europeo viene inoltre comunicata  al Ministero dell'Interno, che, attraverso il Ministero degli esteri, lo notifica all'autorità competente dello Stato estero di appartenenza per la successiva cancellazione dalle liste elettorali dello Stato di appartenenza.

 

Durata dell'iscrizione alle liste aggiunte

L'iscrizione alle liste aggiunte resta valida  fino ad eventuale richiesta di cancellazione da parte dell'interessato stesso, oppure  fino a che non intervenga una cancellazione d'ufficio a seguito di trasferimento dell'elettore in un altro comune di residenza oppure di perdita dei diritto di voto. 

Pagina aggiornata il: None